Log in

#X-Factor: classifica inediti premia Anastasio e Martina

Dopo il lancio degli inediti, il pubblico ha avuto la possibilità di riascoltare le canzoni dei concorrenti su Spotify, facendo schizzare il singolo di Anastasio al primo posto della “Top 50 Italia” (560.000 ascoltatori mensili), la classifica dei brani più ascoltati sulla piattaforma di music streaming. Solo dopo il weekend “La fine del mondo” è sceso al secondo posto, scalzato da “Il cielo nella stanza” di Salmo e NSTASIA.

Un risultato inatteso che ha rivoluzionato anche le quotazioni degli artisti. Anastasio, incoronato dal web come favorito per la vittoria finale, in soli sette giorni ha guadagnato anche la fiducia dei bookmaker: oggi su planetwin365 a 1,85 contro il 3,50 dello scorso giovedì.


Inversione di tendenza, invece, per Martina Attili. Con il suo singolo “Cherofobia”, la talentuosa sedicenne al nono posto della classifica di Spotify (400.000 ascolti mensili) sale nelle quotazioni da 2,95 della scorsa settimana a 3,30 di oggi. Meno fiducia su Luna (data a 17,00) e Leo Gassmann (13,00), nonostante anche loro siano in Top 50 Italia, rispettivamente al diciassettesimo posto con “Los Angeles” (293.000 ascolti mensili) e al quarantottesimo con “Piume” (235.000 ascolti mensili).

Non compaiono nella Top 50 invece i BowLand, né le due voci più complete di questa edizione di X-Factor, la favorita (fino alla scorsa settimana) Sherol Dos Santos e Naomi. Se la vittoria di Sherol è data a 4,60 (era quotata 2,70 solo 5 giorni fa) e quella dei BowLand a 11,00, resta comunque Naomi la candidata più probabile per l’eliminazione di giovedì sera (la sua vittoria è data a 21,00).

 

Chi arriverà più avanti nella competizione tra Martina e Sherol? Su planetwin365 è possibile mettere a confronto il loro talento nella particolare scommessa “testa a testa”, giocando d’anticipo rispetto al programma. Il passaggio della prima si gioca a 1,70, il successo della seconda a 1,99.

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Seguite No#News Magazine sui social!

   

Juri Signorini

Viaggiatore iperattivo, tenta di sempre di confondersi con la popolazione indigena.

Amante della lettura, legge un pò di tutto. Dai cupi autori russi, passando per i libertini francesi, attraverso i pessimisti tedeschi, per arrivare ai sofferenti per amore, inglesi. Tra gli scrittori moderni tra i preferiti spiccano Roddy Doyle, Nick Hornby e Francesco Muzzopappa.

Melomane vecchio stampo: è chiamato il fondamentalista del Loggione. Ama il dramma verdiano così come le atmosfere oniriche di Wagner.

L'opera preferita tuttavia è la Tosca, la quale si narra, ma non vi sono prove certe, lo abbia commosso fino alle lacrime..