Log in

#La grande bellezza con 30 minuti inediti

LA GRANDE BELLEZZA - VERSIONE INTEGRALE

 
regia: Paolo Sorrentino
soggetto: Paolo Sorrentino
fotografia: Luca Bigazzi
sceneggiatura: Paolo Sorrentino, Umberto Contarello
montaggio: Cristiano Travaglioli
musiche: Lele Marchitelli
cast: Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Isabella Ferrari, Giorgio Pasotti, Luca Marinelli, Carlo Buccirosso, Giorgia Ferrero, Pamela Villoresi, Iaia Forte, Galatea Ranzi, Anna Della Rosa, Giovanna Vignola, Roberto Herlitzka, Massimo De Francovich, Massimo Popolizio, Giusi Merli, Franco Graziosi, Serena Grandi, Dario Cantarelli, Ivan Franek, Anita Kravos, Sonia Gessner, Giulio Brogi, Vernon Dobtcheff, Angelica Borghese
 
anno: 2013
nazione: Italia, Francia
produzione: Indigo Film, Medusa Film, Babe Films, Pathé
distribuzione: Medusa Film
genere: drammatico
data uscita in Italia: 21 maggio 2013
durata: 172 min
impegno:  

La risonanza data dall'Oscar, osannato dalla critica mondiale, visto da tutti più o meno. La grande bellezza ha lasciato il segno come pochi film nel nostro paese. Lo dimostra il fatto che la pellicola torna il 27, 28 e 29 giugno nelle sale italiane, riempito con scene inedite per una durata di circa trenta minuti.

Nulla da togliere e poco o niente da aggiungere a quanto si è già detto su questo film. Il materiale rimasto nell'ombra del capolavoro di Sorrentino va a reinfarinare quanto si è già visto. Piccoli tagli inseriti qui e là, alcuni importanti, altri meno, alcuni evitabili perfino.

Straordinarie le riprese notturne all'interno di uno dei palazzi antichi di Roma, la via d'accesso per un pezzetto di grande bellezza tenuto in ostaggio da ricche e tarchiate sagome borghesi.

Elegante l'incontro di Jep con il regista, solo fino al punto in cui, paragonando il cinema e la vita, ci sentiamo dire che i due mondi sono alla pari solo quando nella vita s'incontra l'amore. Se dopo questa sfumatura decisamente calante riuscirete a seguire il resto della pellicola, vi verranno proposte ancora un paio di scene con festini vari, onirismi estetici come già proposti nel resto della pellicola.

In aggiunta un brevissima sequenza che fa poco più luce su Ramona, il personaggio interpretato da Sabrina Ferilli. Jep che rincorre freneticamente, con il fiatone, il materiale umano per il suo prossimo eventuale romanzo e il sacerdote logorroico, solo nel bosco, alla ricerca di una puzzola, incantato e sorpreso dalla comparsa di un'angelica sagoma canterina.

Insomma, a nostro parere, se far economia sul tempo era l'unica scelta possibile, l'abilità di Sorrentino nell'eliminare il superfluo è ammirabile. Consigliamo la visione solo a chi davvero è stato folgorato a primo colpo da questa grande bellezza, di nome e di fatto.

Avete già visto il film? Lo andrete a vedere? Condividete l'opinione di Luca o siete di un altro parere? Lasciateci un commento con i vostri pensieri sotto!

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Luca Cardone

Appassionato di letteratura classica, divoratore di testi teatrali e immancabilmente cinefilo nel midollo.

Follemente innamorato dello scrittore austriaco Thomas Bernhard.

Consacra la sua vita accademica alla filosofia, amalgamando gli antichi studi libreschi con la materia del cinema.

Aspirante scrittore con il sogno nel cassetto della regia; non è insolito sentirgli dire: dopo Tarkovskij se proprio c'è qualcuno quello è Dio.

Social Profiles

Lascia un commento