Log in

Juri Signorini

Juri Signorini

Viaggiatore iperattivo, tenta di sempre di confondersi con la popolazione indigena.

Amante della lettura, legge un pò di tutto. Dai cupi autori russi, passando per i libertini francesi, attraverso i pessimisti tedeschi, per arrivare ai sofferenti per amore, inglesi. Tra gli scrittori moderni tra i preferiti spiccano Roddy Doyle, Nick Hornby e Francesco Muzzopappa.

Melomane vecchio stampo: è chiamato il fondamentalista del Loggione. Ama il dramma verdiano così come le atmosfere oniriche di Wagner.

L'opera preferita tuttavia è la Tosca, la quale si narra, ma non vi sono prove certe, lo abbia commosso fino alle lacrime..

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

#L'autunno a Milano, visto dal grattacielo di Mi View

A poco più di un mese dalla sua apertura, Mi View Restaurant ha già fatto molto parlare di sé: i gourmet milanesi hanno accolto con gioia il nuovo volto e la nuova gestione di una delle location più amate della città, ristorante da sogno e già tempio della grande cucina italiana.

  • Pubblicato in cronaca

#Gli italiani investono meno, ma si informano di più grazie al web

Rischio e spesa considerati eccessivi dalla maggior parte dei cittadini. Chi sceglie di investire, si crea una propria idea già prima di recarsi da un consulente. Secondo l’analisi di SEMrush, le ricerche online sul tema sono aumentate del 70% in 3 anni. Investing e Investire Oggi i siti più consultati.

  • Pubblicato in cronaca

#L'Esercito di terracotta e il primo imperatore

Un viaggio straordinario nell’Antica Cina di 2.200 anni fa. La mostra rappresenta l’esposizione più completa mai creata sulla necropoli, sulla vita del Primo Imperatore Qin Shi Huangdi, e sull’Esercito di Terracotta, ottava meraviglia del mondo per l’impatto visivo che l’ha resa celebre nel mondo.

  • Pubblicato in arte

#La Fabbrica di Cioccolato a Milano

Dall’8 novembre, CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO”, il musical basato sul romanzo di Roald Dahl, arriverà a MILANO, unica città italiana a ospitare lo spettacolo che, per tutta la stagione teatrale 2019/2020 resterà alla Cattedrale della Fabbrica del Vapore (Via Giulio Cesare Procaccini, 4), per la prima volta in assoluto trasformata in un teatro.

  • Pubblicato in teatro

#Mistero Buffo 50

A 50 anni esatti dal debutto, va in scena, al Piccolo Teatro Grassi (dall’8 al 20 ottobre), Mistero Buffo di Dario Fo e Franca Rame. Lo spettacolo, che ha segnato la storia teatrale del Novecento, viene ora presentato in un nuovo allestimento creato in occasione dell’anniversario dalla Compagnia teatrale Fo Rame e dalla Corvino Produzioni.

  • Pubblicato in teatro
Sottoscrivi questo feed RSS