Log in

#Jacopo Mazza: una visione stravagante e nuova del jazz

Il mondo jazz viene considerato roba vecchia o noiosa, ma alcuni musicisti oggi riesco a smentire questo trito luogo comune.

Uno di questi è Jacopo Mazza, artista poliedrico, trasmette la sua passione per la musica non solo attraverso i suoi lavori in studio, ma anche producendo colleghi musicisti attraverso l’etichetta UR Records, neonata label indipendente fondata insieme a Gabriele Boggio Ferraris, Andrea Pistorio e Mauro Morgana.

 

Coltiva la musica fin da piccolo fino ai sui studi presso il Conservatorio di Milano passando per il CPM; in questo percorso ha potuto conoscere non solo artisti jazz ma anche classici, così ha sviluppato una visione del panorama musicale molto ampio.

La sua ispirazione nasce dalla vita quotidiana e anche dall’ascolto di grandi musicisti jazz come Massimo Colombo, suo maestro per tanti anni, Andrea Pozza e Greg Burk.

L’artista è convinto che solamente dalla conoscenza del passato si possa portare qualcosa di diverso nel proprio linguaggio musicale, prestando particolare attenzione alla melodia e muovendosi tra generi diversissimi Jacopo Mazza da vita a un mondo musicale con radici ben piantate nel passato ma teso al futuro e alla sorpresa che genera la commistione con altri mondi, anche lontani.

Tutto questo e molto altro è Gravel Path. Questo album, uscito in digitale nel 2015, è disponibile nei principali store digitali: CD Baby, Spotify, iTunes e presto sarà acquistabile fisicamente durante i concerti del quartetto di Jacopo.

13/01 Lume (Milano) – Vicolo Santa Caterina 3/5 Inizio alle 21.30

25/01 La Buca di San Vincenzo (Milano) – Via San Vincenzo 15 Inizio alle 21.00

05/02 Osteria delle Rane Rosse ( Settimo Milanese) – Via Stradascia 2 Inizio alle 20.30

 

Gravel Path” (2015)

  • Gravel Path
  • Stable Mates
  • Béla's Rose
  • What Is This Thing Called
  • Solar

In collaborazione con Matteo Rebulla (batteria), Marco Rottoli (contrabbasso) e Michele Caiati (chitarra). Il disco è stato registrato presso l’ Indiehub studio di Milano e pubblicato da “La Fonderia Musicale” etichetta Biellese di Edward Romano. Copertina Damiano Andreotti, grafica Fabrizio Gaggion.

Facebook: https://www.facebook.com/JacopoMazzaTrio

Youtube: https://www.youtube.com/user/jaccy87

 

Video

Francesca Ragazzini

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento