Log in

#La felicità dell'infanzia

IL PICCOLO PRINCIPE

autore: Antoine de Saint-Exupéry
editori: vari
genere: narrativa per ragazzi
anno: 1943
lunghezza di stampa: 121 pagine

"Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa …”

 

È forse il libro più amato più odiato più discusso degli ultimi 70 anni.

Ed è anche pieno di citazioni che spesso si usano così tanto per fare scena tra amici o durante una conversazione.

Ma cos’è “Il Piccolo Principe”?

È un libro che racconta una favolosa storia.

Racconta di un uomo, che in mezzo ad un deserto incontra un bambino, meraviglioso d’aspetto e anche d’intelligenza.

Un bambino che gli farà ricordare com’era bello vedere le cose per come sono, che la fantasia è il posto migliore dove viaggiare, di come mente e cuore non è vero che si devono fare sempre la guerra, che è bello a volte sedersi a terra e fare un disegno e poi alzare gli occhi al cielo e guardare le stelle e tra di esse, magari, scovare un piccolissimo pianeta, e chissà forse se qualcuno lo abiterà.

Di rose di pecore e vulcani e anche baobab che abitano lo stesso piccolissimo posto; e di come è bello guardare più tramonti al giorno senza annoiarsi mai.

E non perché se un giorno ti punse una rosa non dovrai mai più amare i loro fiori.

E di come le attese ci possano anche rendere felici, perché l’amicizia è il dono più bello che qualcuno potrà farci.

 

Lascia un commento