Log in

#Il battito d’ali di una piccola fata

IL BAMBINO FANTASMA

autore: Sonya Hartnett
editore: Rizzoli
genere: Narrativa
anno: 2012
lunghezza di stampa: 232 pagine
ISBN: 978-88-170-5567-3

«… vedo la città dove sono cresciuta, e mia madre e mio padre. Vedo le case in cui ho abitato, gli amici che ho avuto, le persone e gli animali che ho amato. Vedo le direzioni sbagliate che ho preso, i luoghi in cui sono stata, i posti in cui ho saltato alla corda, cantato e corso. Vedo lontano negli anni. Per poter godere di una simile vista, devi trovarti sulla cima di una montagna. La cima è difficile da raggiungere – quassù tira un forte vento, è pericoloso e ci si sente soli – ma è la cima, e non c’è altro posto dove andare»


 

È il racconto dell’intera vita di una donna.

Non una donna qualsiasi.

Una donna che, in un’epoca in cui non era facile affermarsi ha saputo vivere l’amore e lasciarlo libero di andare via.

Ha dedicato la propria vita al bene degli altri.

E come tutti, ad un certo punto, ha tirato le somme di quanto e come ha vissuto.

Dalla cima di una montagna ci guida alla scoperta del suo passato, non nascondendoci paure, illusioni, sogni, speranze e tristezze.

Ad accompagnarci in questa “visita” c’è un insolito bambino. Insieme a lui ascolteremo il racconto che Matilda fa della propria vita.

E da questo racconto scopriremo che l’amore non può vivere nel recinto ai margini di una foresta, nemmeno se è vista mare. L’amore ha bisogno di libertà.

Ogni desiderio che esprimiamo, ogni scelta che facciamo hanno un prezzo, spesso molto alto. L’importante però è difenderli a testa alta, contro tutto e tutti, perché l’amore vale sempre la pena di essere vissuto, anche quando fa soffrire.

Non è una lettura molto allegra, a tratti risulta angosciante e triste. Però è un bel libro che si legge tutto d’un fiato.

Racconta una grande e bella storia.

È un libro da leggere, non fosse altro che per la splendida traduzione.

Lascia un commento