Log in

#Campari Barman of The Year 2015

La sede della Campari Academy di Sesto San giovanni ha ospitato anche quest’anno la finale della Campari Barman Competition. Tema scelto per questa seconda edizione, che ha visto oltre 800 iscrizioni, il perfetto aperitivo in stile italiano, rivisitato dai bartender partecipanti.

La prima edizione, svoltasi lo scorso anno ed ha registrato un grande successo in termini di coinvolgimento della community dei barman e un crescente interesse del pubblico di appassionati: più di 500 iscritti, 11 giornate di selezione sul territorio, la mobilitazione della rete per la fase di ripescaggio, una semifinale mozzafiato in Campari Academy e infine un evento spettacolare presso la sede Campari che ha incoronato la vincitrice, Chiara Beretta.

In questa seconda edizione della sfida, i concorrenti sono stati chiamati a reinterpretare i classici cocktail Campari come Americano, Negroni, Negroni Sbagliato, Campari Orange, Campari Orange Passion, Campari shakerato, Campari & seltz utilizzando i prodotti del proprio territorio di ispirazione come frutta, spezie, erbe aromatiche, bibite, liquori, al fine di aggiudicarsi l’ambito titolo di Campari Barman of The Year 2015.

La giuria capitanata da Cristina Chiabotto e composta dai top bartender internazionali Tony Conigliaro, Luca Cinalli e Agostino Perrone e diretta dal simpatico ed irriverente Alessandro Cattelan ha incoronato vincitore Andrea Dracos, milanese di adozione, bartender ben conosciuto nella zona dei navigli di Milano al Mag Cafè, che ha realizzato Nina Simon, un mix delizioso ed aromatico.

La partecipazione da parte del pubblico di giornalisti, food blogger ed influencer, ma soprattutto di appassionati del Campari è stata incredibile, la coda per entrare, solo su accredito, superava quella per i locali più fashion di Milano.

I fortunati partecipanti della serata, oltre a seguire in diretta la finalissima e l'incoronazione, hanno potuto assaporare 12 cocktail Campari classici e farsi un’idea di qual è il loro preferito.

I 12 cocktail sono stati anche interpretati con eleganza e sensualità dalla splendida attrice francese Eva Green, vista attraverso la lente di Julia Fullerton-Batten, fotografa d’arte di fama mondiale, sono andati a comporre la sedicesima edizione del Calendario Campari, intitolato “Mythology Mixology”.

 {pgslideshow id=2|width=640|height=480|delay=4000|image=O|imageordering=1} 
 

Per la cronaca, molto graditi dalla redazione sono stati il Campari&Soda (leggero per iniziare), il Campari Sputnik (per dare un po’ di vitalità alla serata), non si può dire Campari, senza assaporare i classici Negroni e Sbagliato.

Di seguito le ricette di tutti i 12 cocktail in modo che, ovunque siate, ogni sera sia una serata allegra all'italiana!

Lascia un commento