Log in

#Identità golose a Milano

Si è conclusa anche la 11° edizione di Identità Golose una 3 giorni divisa in  9 sezioni in cui 100 grandi chef, professionisti della cucina e della pasticceria italiana e internazionale hanno raccontato il connubio tra gola e benessere.

 

Piatto simbolo scelto a rappresentare questa edizione, la Triglia alla livornese di Massimo Bottura. Ma negli oltre 150 appuntamenti che l'hanno caratterizzata, grande spazio è stato riservato alla cucina naturale, non solo sinonimo di cultura vegetariana e vegana, ma opportunità di coniugare sempre più il gusto, stili di vita sani e comportamenti ecosostenibili, con Identità Naturali.

Le peculiarità della cucina d'alta quota sono state raccontate a Identità di Montagna, mentre le spezie sono state il fulcro della prima edizione di Identità Piccanti, protagonisti chef in arrivo da 6 diversi Paesi.

 

Si riconferma l'attenzione per il mondo dei lievitati con Identità di Pane e Pizza, mentre gli ingredienti più ricercati e le storie più originali hanno avuto come contenitore Identità Estreme. L'analisi sul mondo della pasta secca ha avuto spazio ad Identità di Pasta, mentre Dossier Dessert è stato un inno al mondo del dolce con approfondimenti con incursioni nel dolce da ristorazione.

 

Regione ospite è stata il Veneto: si sono susseguiti sul palco cuochi che ne rappresentano il fiore all'occhiello e, nell'ambito dell’area espositiva, un fitto programma di attività dedicate hanno cercato di valorizzare i prodotti simbolo di una regione ricchissima sotto il profilo agroalimentare.

Lascia un commento