Log in

#Newsies: da New York, la rivolta degli strilloni

NEWSIES

 

Regia Federico Bellone

 

Coreografa Gillian Bruce

 

Adattamento del libretto Alice Mistroni  

 

Testi delle canzoni Franco Travaglio

 

Traduzione e adattamento del libretto Alice Mistroni

 

Supervisione musicale Simone Manfredini

 

Scenografa Hella Mombrini e Silvi Silvestri

 

Costumista Marco Biesta

 

Light Designer Valerio Tiberi

 

Sound Designer Armando Vertullo

 

con Flavio Gismondi (Jack Kelly), Giulia Fabbri (Katherine Plumber), Simone Leonardi (Joseph Pulitzer), Simona Patitucci (Miss Edda Larson), Riccardo Sinisi (Quattrocchi), Andrea Fazio (Gruccia), Roberto Tarsi (David Baum), Patrik Saponaro - Nicola Soave - Daniele Sormani (Les Baum), Giovanni Abbracciavento (Razzo), Pasquale di Nuzzo (Romeo), Mattia Pettinari (Spillo), Francesco Caramia (Tappo), Davide Fienauri (Morris, Tommy), Lorenzo Eccher (Oscar, Strillone), Pierluigi Lima (Moro), Taddeo Pellegrini (Cresta), Nicola Ciulla (Benson, Poliziotto, Uomo alla lavagna, Jacob), Giacomo Buccheri (Nunzio, Fotografo, Sindaco, Uomo), Andrea Spina (Snyder, Guardia), Federico Colonelli (Secco, Crumiro, Picchiatore),  Vittorio Schiavone (Grugno, Crumiro), Sergio Melone (Andrew, Darcy, Strillone), Nicola Trazzi (Bill, Strillone), Marco Massari (Duvall, Roosevelt), Martina Cenere (Suora, Bellezza del varietà, Strillone), Chiara Vecchi (Suora, Anna, Bellezza del varietà, Strillone), Fabio Gentile - Eleonora Gentile (Swing)

 

Presso Teatro Nazionale di Milano

 

Dopo aver trionfato negli Stati Uniti, giunge anche in Italia Newsies, versione italiana del musical di Brodway vincitore nel 2012 del Tony Award per la colonna sonora.

Ambientato nella New York del 1899 e tratto da una storia vera, racconta la lotta di un gruppo di strilloni contro Pulitzer, il loro datore di lavoro, dopo che questi, per massimizzare le vendite, decide di alzare il prezzo di acquisto dei giornali, andando ad intaccare anche il misero guadagno degli eroi della storia.

Duramente repressi, bistrattati e derisi, non si daranno per vinti ed affineranno la tecnica di lotta contro i soprusi subiti dando vita, con l'aiuto dell'affascinante e determinata report Katherine, ad un'agitazione che coinvolgerà tutta la città ed arriverà perfino alle orecchie del Governatore Theodore Roosevelt che arriverà a supportare la causa degli strilloni.


Lascia un commento