Log in

#Sii tenace nei tuoi sogni... innamorato Soldatino di Piombo‏

IL TENACE SOLDATINO DI PIOMBO
Un film da palcoscenico

tratto da "Il Tenace Soldatino di Stagno" di H. C. Andersen

 

idea: Fabrizio Pallara

di e con Valerio Malorni e Fabrizio Pallara

produzione: Teatro delle Apparizioni/Teatro Acettella

presso Teatro del Buratto al Menotti

 

 

 


Quante nazioni si mescolano in una stanza piena di giochi? Quasi tutte. E ogni gioco rispolvera le proprie origini nel dare il consiglio giusto.

Ma chi avrà ragione fra tutti?

È poi vero che, prima di salire bisogna scendere?

La saggezza popolare lo sa che con la pancia piena ogni avventura si affronta meglio.

E potrà mai un battaglione di soldati, in piena guerra, fermare un tenace ed innamorato soldatino di piombo per giunta senza una gamba (d’altronde il piombo per fonderlo era finito ma lui tenace come è sa stare dritto come tutti i suoi 6 fratelli). 

E avrà ragione il Generale nel dire che il nostro temerario innamorato non sarà mai un vero eroe? Che un vero soldato non si innamora?

Giammai!

Non è forse una battaglia, di per se, la conquista della propria amata?

Nel suo viaggiare, per giungere alla meta, il nostro temerario Soldatino non da nemmeno retta ad una sapiente Zebra, perché l’amore vince anche sul bisogno di dissetarsi; è più importante arrivare al castello della ballerina. E più in fretta si arriva meglio è perché l’alba fa presto ad arrivare e con lei svanisce anche la magia che ha animato i giocattoli.

“Vieni con me, ti faccio volare”

“Tu sai volare”?

“Si sono un aereo io”

Ma non sempre i viaggi si concludono nel migliore dei modi e non sempre giungono alla meta sperata, a volte anche gli aerei precipitano e non volano più.

“Aveva ragione il Generale a dirmi che dovevo fare solo il soldato … Io non so più cosa fare”.

Ma il più vecchio e saggio dei giocattoli saprà ridare fiducia al nostro Soldatino

“Alzati perché il tuo viaggio non è ancora finito; sei arrivato fin qua e lei non è poi così lontana. È giunto il momento di salire!”.

E malgrado la stanchezza, il freddo, la fame e la sete dà retta al vecchio e saggio giocattolo, si fa leggero leggero e immerso nel buio, supererà la paura e navigherà fino a che davanti ai suoi occhi non apparirà il castello della ballerina.

E lei, che aveva osservato tutto il suo viaggio, lo stava aspettando.

E anche lei si fece leggera leggera e lo seguì, volò via con lui.

E se un giorno troverete un piccolo cuore di piombo con al centro un brillantino sappiate che sono il nostro Tenace Soldatino di Piombo e la sua Ballerina che si sono fusi nell’eterno amore.


Video

Lascia un commento