Log in

#Maternità, non più un mito ma realtà

MATERNITÀ N.ONE
ovvero il Big Bang

 

regia: Antonio Branchi

di e con Annamaria Guerrini

produzione: Elsinor – Centro di Produzione Teatrale

presso Teatro Sala Fontana

 

 

 


In scena al al Teatro Sala Fontana, “Maternità N°One. Ovvero il Big Bang” di e con Annamaria Guerrini, parte del progetto #Pro-creazioni formato da due spettacoli che trattano un tema scottante e attuale: l'intimità della maternità e del parto, una commistione di momenti di infinità felicità, che tuttavia nascondono episodi di estrema faticosa e oscurità.

Vediamo la bravura dell’attrice Guerrini, che in un monologo di un’ora e mezza, racconta l’esperienza di diventare mamma in una prospettiva insolita: passa dalle visite con i dottori ai corsi preparto.

Nel racconto la madre non vive serenamente questo periodo, solitamente descritto come bello e intenso, ma il pubblico vede una donna piena di dubbi e incertezze durante la gravidanza per il futuro che l’attende.

La situazione peggiora quando la futura mamma sente i consigli della suocera e degli estranei, che la confondono e la fanno stare ancora più in apprensione, non riesce a condividere e godere dell’esperienza con le altre mamme del corso.

Dopo il parto lo spettacolo ci mostra i primi momenti della protagonista come mamma, che sono contaminati dal senso di colpa e paura di non essere all’altezza del compito di crescere un figlio, tutto questo è sommato alla depressione post partum, che colpisce quasi il 50% delle donne.

Verso la fine parla dell’immenso amore di una madre nei confronti del figlio, che però si può facilmente trasformare in dolore e angoscia per il suo futuro e per ciò che gli può accadere.

È un monologo pieno di pathos, che cattura il pubblico nonostante l’insolito tema trattato, soprattutto grazie alla bravura della protagonista, che fa divertire ma anche riflettere su ciò che vuol dire diventare genitori e di tutti i 9 mesi di attesa, che preparano solo in parte a quel big bang di emozioni che porta la nascita di una nuova vita.


Video

Lascia un commento