Log in

#Un metodo di selezione poco ortodosso

IL METODO


di Jordi Galcean

regia: Lorenzo Lavia

con Giorgio Pasotti, Fiorella Rubino, Giorgio Alberti, Antonello Fassari

presso Teatro Manzoni

giudizio complessivo: 
impegno: 
 

Jordi Galcean porta sulla scena del Teatro Manzoni, l'attualità del colloquio di gruppo per una posizione lavorativa.

I quattro candidati per un posto manageriale, si troveranno quindi ad essere gli uni contro gli altri, nel disperato tentativo di aggiudicarsi la tanta aspirata posizione di prestigio.

Pronti  a tutto pur di raggiungere l'obiettivo, i protagonisti saranno oggetto di sottili giochi psicologici e si vedranno attori di colpi bassi e ciniche battute.

Lo spettacolo riesce a catturare, estremizzandola, l'estrema ipercompetitività che permea la società contemporanea, ove personalità, pudore e privato, vengono sacrificati all'altare di ricchezza e riconoscimento sociale. Individui che regrediscono ad uno stato animale sempre pronti all'attacco, spesso in maniera subdola e crudele, pur di ottenere qualcosa di effimero come il successo.

Comportamento volto a mascherare un recondito senso di insicurezza e un'indole debole. Fa riflettere che tali comportamenti di sopravvivenza siano messi in atto da manager, ovvero persone che hanno già un certo status sociale, non dettati dalla disperazione di ottenere un posto di lavoro, ma per il proprio sostentamento narcisistico.

Spettacolo sicuramente apprezzabile e nel quale, la staticità della scena non risulta particolarmente tediosa, se si eccettua la componente psicologica contenuta. Unica pecca è la difficoltà a seguire le battute degli attori in movimento non dotati di microfono.

ACQUISTA SUBITO IL BIGLIETTO


Video

Lascia un commento