Log in

#Un bacio porta a una nuova vita?

IL BACIO


di Ger Thijs
 
traduzione: Enrico Luttmann
regia: Francesco Branchetti
musiche: Pino Cangialosi
con Barbara De Rossi, Francesco Branchetti
distribuzione: Stefano Mascagni
produzione: Foxtrot Golf
Giudizio complessivo:
Impegno:

“Il Bacio” di Ger Thijs, questo è il nuovo spettacolo in scena nel Teatro Delfino, dove recitano i due famosissimi attori Barbara De Rossi e Francesco Branchetti, reduci dal grande successo di Medea, in scena dal 2 al 5 Febbraio.

La sala ti accoglie con un atmosfera strana, quasi surreale, che ti porta immediatamente nella campagna olandese, con più precisione in una foresta, dove si svolgerà tutta la vicenda.


 

Il destino ha architettato un incontro tra due perfetti sconosciuti, una donna elegante e un uomo trasandato, che apparentemente non hanno nulla in comune se non il sentiero che percorrono, ma è proprio quel sentiero che li avvicinerà passo dopo passo, tra confidenze e gaffe.

Questa non è una storia d'amore tra due adolescenti che cercano l'infinito della loro passione, ma è il racconto di due persone che hanno vissuto una vita normale senza eventi di eccezionale portata e

arrivati a una certa età si domandano il significato del loro percorso.

Qui entra in gioco l'autore con la sua storia di sentimenti e non di amore, con una visione della vita cinica e piena di ironia, in poche battute comiche mostra il riassunto di un' intera vita a sperare nell'impossibile.

Così si capisce chi è l'artefice del destino, non un entità astratta e lontana ma noi stessi, che se non prendiamo in mano le opportunità che si presentano nulla cambierà.

Questo inizio può arrivare da situazioni più disparate come un evento comico o uno scontro in un bosco con uno sconosciuto.

L'autore mostra come uno sconosciuto può capirci meglio di chi ci sta intorno da una vita, in un solo istante.

Se in tutta la vita avessimo un solo istante di lucidità?

Ma in fondo la vita è proprio questo essere sorpresi da uno sconosciuto girato l'angolo della strada, da quel momento preciso tu senti che qualcosa è cambiato, anche se decidi di non afferrare l'opportunità, quel singolo istante ti ha cambiato.

Tutto questo e molto altro è trapelato dalla recitazione dei due attori protagonisti, a volte comica altre volte molto lenta, come il ritmo della vita in fondo.

Vi consiglio caldamente di cogliere l'occasione di andarlo a vedere e riflettere su ciò che state vivendo.

Avete gia' visto lo spettacolo? Lo andrete a vedere? Condividete l'opinione di Francesca o siete di un altro parere? Lasciateci un commento con i vostri pensieri sotto!

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Lascia un commento